Homepage Chi siamo L'ultimo numero Archivio Abbonarsi Contattaci Link
   
 
 

 
 
Rivista mensile dell'arco Alpino

Direttore responsabile
Pier Luigi Tremonti
(+39-349-2190950)

Redattore Capo
Giuseppe Brivio
(+39-349-2118486)

Segretaria di redazione
Manuela Del Togno
(+39-346-9497520)

Fondatore
Aldo Genoni

Sede legale e operativa
Ed.ce l'Alpes Agia Società Cooperativa
Via Maffei, 11/f
23100 Sondrio


Telefono
+39-0342-20.03.78
Fax
+39-0342-57.30.42

Email

Internet
www.alpesagia.com

Pagina Facebook

Partita IVA:
00495740144
 
 
 
 
Ecco qualche accenno agli articoli che potrete trovare sul numero di Dicembre 2017 di Alpes:

. La montagna partorisce un topolino malaticcio!
. Rischio di Tribalizzazione
. L'abolizione dei Tar
. L'amore pestato: violenza di genere che fa paura
. Dentro Caravaggio al Palazzo Reale di Milano Caporetto 100 anni dopo
. Con Guareschi, lassù sui monti in Valtellina
. Il western all'italiana di Sergio Leone compie 50 anni

Nella sezione "L'ultimo numero" puoi trovare l'indice completo: clicca qui!
 

 
 
Si spegne nel totale silenzio l'edizione cartacea di Alpes: scelta dolorosa ma inevitabile.
Con il passare del tempo e con il mutare dei problemi sono cambiate anche le tematiche affrontate e muta lo stesso taglio del discorso e l'impostazione dell'analisi per stare al passo con i tempi.
Nel corso del 2017 "Alpes" si è trasformato da mensile in bimestrale di analisi e documentazione e la sua impostazione si è circoscritta a favore della presentazione di testi caratterizzati da un maggior contenuto informativo spesso collegati al dibattito politico e sociale corrente, senza trascurare aspetti della vita e della cultura locali.
Riflettendo sulle pubblicazioni, sulle prese di posizione, sulle ricerche che la rivista ha presentato e offerto e rileggendo alcuni contributi, ci si accorge che "Alpes" ha fatto molta strada, ha esplorato numerosi sentieri, ha indicato vie e soluzioni; senza mai abbandonare le ispirazioni che la animarono alla sua nascita, si è via via confrontata con i problemi delle varie stagioni che ha attraversato.
Alla rivista a stampa si affianca da anni l'offerta gratuita del pdf, con tanto di archivio, come potete verificare, e che apre la rivista a lettori di ogni continente.
Purtroppo in Valtellina la crisi si fa sentire in tutti i settori o quasi e quindi il sostegno che ci ha permesso di alimentare e di animare la rivista sin dalle sue origini si è ridotto al lumicino.
La pubblicità, sopratutto quella sulla carta stampata, è in picchiata, calano quindi le risorse a fronte di continui aumenti delle spese.
Con la inevitabile chiusura della edizione cartacea di "Alpes" muore un pezzo di giornalismo "vecchio stampo", fatto di duro lavoro, fatica e tanta passione, e la Valtellina perde una voce che, per trenta anni ha raccontato la storia del suo territorio e della sua gente.
Un sentito e doveroso ringraziamento va a tutti i preziosi collaboratori che ci hanno affiancato disinteressatamente e a chi ci ha sostenuto eroicamente con la pubblicità in questi trenta anni, un grazie va anche alla "Polaris" che non ci ha strangolato!
E' triste per noi chiudere un capitolo che ha sottolineato parte della nostra vita e che lascerà un segno in tutti noi, ma il passo è inevitabile, ma triste. Qualcuno potrà pensare "chi se ne frega" ... noi no! I semi gettati nel campo forse ...
Un ultimo eroico tentativo: una edizione sperimentale sarà sul nostro sito per sondare le esigenze dei lettori che eroicamente ci seguiranno ... se son fiori fioriranno!

P.S. le Poste poi boicottano la diffusione della stampa e rubano i soldi dei contribuenti: alcune copie di Alpes di novembre sono state recapitate il 19 febbraio!
 


Sito realizzato da
nereal.com . 04-09

 
 
 
 
 
Questa la copertina del numero in edicola: